Per urgenze fuori orario
Archivio news studiodotesio

Archivio news

Studio Dotesio

Recessioni gengivali

Nov 19, 2019 | News studiodotesio
E’ frequeste notare che alcuni denti appaiano più lunghi o sensibili al freddo e talvolta alle sostanze molto dolci o molto aspre. Questi sono i campanelli d'allarme di una recessione gengivale ovvero di una retrazione del margine della gengiva che lascia scoperta una parte di radice del dente.

La recessione non è una vera e propria malattia ma è una condizione che, sebbene possa apparire inizialmente soltanto un disturbo estetico, se non corretta, può favorire negli anni l'insorgenza di carie della radice del dente coinvolto. Chi soffre di recessione gengivale, ad esempio perché spazzola i propri denti con eccessivo vigore o con uno spazzolino non adatto, consuma con il tempo anche la radice scoperta nel 62% dei casi, alcuni dei quali richiedono una ricostruzione del dente.


Se si sospetta una recessione bisogna recarsi dal dentista, chiedere consigli di igiene orale, cambiare spazzolino prediligendo le setole morbide, avere cura di passare il filo interdentale e lo scovolino senza ferire le gengive, fare attenzione alle bevande acide che possono aumentare la sensibilità dei denti scoperti.
Oggi la recessione gengivale si puo`curare ripristinando lop stato di salute dei propri denti senza rischio di recidiva o disestetismi.

Dott.ssa Maria DiMartino